lunedì 9 maggio 2011

Pubblico numeroso per la prima proiezione di Storie Migranti

Prima di tutto GRAZIE A TUTTI!
Forse è stata la pubblicità fatta durante la Festa del Volontariato di “S. Giorgio Attiva” del 1° maggio; forse l'appoggio ricevuto da tutti i componenti delle associazioni con i quali abbiamo collaborato in questi mesi; forse l'aiuto offertoci dalle scuole di italiano per stranieri della zona... Fatto sta che per la proiezione del documentario “Storie Migranti a San Giorgio su Legnano”, le persone che hanno deciso di investire un sabato sera e recarsi al Centro di via Roma sono state quasi un centinaio. Durante la proiezione non sono mancati momenti di ilarità generale e di silenziosa tensione, provocati dalle parole degli intervistati che, con fiducia e tranquillità hanno spiegato le loro vite, i loro sogni, le speranze magari infrante, le perplessità e le similitudini con vicende che il Paese ha già vissuto in passato.
Persone originarie dell'Italia meridionale, migranti negli anni '60, si rivedono in alcuni luoghi comuni che identificano oggi i nuovi migranti “stranieri”. Cittadini nati, cresciuti e vissuti a S. Giorgio ricordano le sensazioni provocate dall'arrivo dei migranti originari del Polesine e del Meridione, cercano paralleli con le sensazioni di oggi, identificano somiglianze e trovano differenze. Infine, cittadini neo-sangiorgesi raccontano il loro sentirsi doppiamente stranieri, sia in Italia che nel loro paese d'origine, sottolineando i cambiamenti che la migrazione ha inevitabilmente portato con sé.
A proiezione terminata ci siamo riuniti vicino al tavolo del rinfresco, dove accompagnati da un bicchiere di vino ed una fetta di torta, abbiamo risposto a domande e raccolto impressioni. Contemporaneamente alcuni intervistati hanno potuto approfondire il loro punto di vista mettendolo in relazione con quello degli altri intervistati, in un momento di incontro e dialogo, che ha portato una parte di cittadinanza a fermarsi e incontrarsi in uno stesso luogo per condividere storie che ci appartengono, che fanno vivere il paese e lo rendono vivo.
Per capire cosa succede ad un organismo è bene partire dall'analisi della cellula”: “Storie Migranti a S. Giorgio su Legnano” è proprio questo, un racconto di storie che vivono il medesimo territorio ma che, a ben vedere, investono e coinvolgono l'Italia intera.
Chi non avesse potuto essere presente ma desiderasse una copia del dvd, scriva a associazione.ramingo@gmail.com : lo invieremo al più presto.

Nessun commento:

Posta un commento